Il mega-dipinto di Falcone e Borsellino a Palermo

Vi avevo già parlato di Rosk e Loste, Giulio Gebbia e Mirko Cavallotto, in un precedente post e del loro dipinto di Falcone e Borsellino a Serradifalco. Dallo scorso fine settimana si trovano a Palermo per dipingere una nuova immagine dei due magistrati, su un muro dell’Istituto Nautico che si affaccia sul mare. Per dipingere questo nuovo lavoro si stanno servendo, oltre che delle bombolette spray, di una gru che li avvantaggia per meglio dedicarsi all’opera. Finamente i Palermitani passando lungo il mare potranno ammirare lo stupendo murales.  I due artisti, laureati all’accademia delle belle arti di Palermo, hanno ricevuto già i complimenti dei passanti e sono onorati del lavoro che stanno svolgendo. Il murales  è stato voluto dalla sezione palermitana dell’Associazione Nazionale Magistrati e dall’ Inward, osservatorio di Napoli che svolge attività di ricerca sull’arte e la creatività urbana (potete leggere di più su un articolo della Repubblica). Il lavoro nel suo complesso vedrà luce il prossimo 19 luglio per l’anniversario dei 25 anni della strage di via D’Amelio. Giulio mentre dipinge ricorda gli atti vandalici contro la statua di Falcone. Viene da dire che distrutta una piccola opera (nel senso fisico del termine) se ne crea una più grande. Questo è un bel modo di fare arte, promuovere e imprimere il simbolo dell’antimafia e dei due magistrati che tanto hanno lottato indicandoci la strada da seguire per rendere migliore non solo la Sicilia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...