Blue Whale. Gioco o realtà?

Un caso di cui molto si sta discutendo diventato virale subito dopo il servizio delle iene è il gioco della Blue Whale, ossia della Balena Blu, il cetaceo che muore lasciandosi andare a riva. Il servizio di domenica scorsa (il secondo sull’argomento) è andato in onda proprio per rispondere ad un articolo scritto su Corriere da Lorenzo Fantoni, che probabilmente non si è molto informato o ha voluto provocare.  La iena Matteo Viviani si è anche recato in Russia per intervistare le mamme delle giovani ragazzine coinvolte. Hanno anche mostrato dei video ripresi dagli stessi ragazzini mentre concludono il gioco con l’ultimo atto. Il gioco consiste  in 50 regole che gli adescatori, detti “curatori”, inviano ogni giorno ai ragazzi che postano sul social l’hastag #f57. Non ritengo sia giusto diffondere tutte le 50 regole. In sintesi inducono i ragazzi, magari deboli per i normali motivi adolescenziali, ad incidersi con dei tagli i simboli della balena, li fanno alzare alle 4.20 del mattino per ascoltare musica triste o vedere dei film horror, a volte li fanno anche sedere a penzoloni in cima ad un palazzo. Tutti i 50 giorni consistono in regole che sommate sono il risultato di una tortura psicologica che induce al suicidio, fra l’altro ordinato l’ultimo giorno. Anche se da un lato non è giusto diffondere eccessivamente, dall’altro lo è invece informare e sensibilizzare i genitori a stare attenti ai figli, sopratutto vedere cosa scrivono sui social, come si comportano, come interagiscono e chiedere cosa ne pensano. Sono nati anche moltissimi gruppi di aiuto contro il gioco della Blue Whale che dalla Russia si sta diffondendo in tutta Europa, ci sono vari casi anche in Italia. State attenti ai ragazzi e fate capire loro che non è un gioco che salva la vita. sopratutto se ordina di fare delle azioni assurde. Denunciate sopratutto alle autorità competenti e informatevi su cosa sia giusto fare.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...