Ceres d’aprile

Pochi giorni fa è partita la campagna della Ceres soft ale: la nuova birra al gusto di lampone e zenzero. Già gusto la bevanda dolciastra con ridotta gradazione di alcool e, nonostante ancora non si trovi nei bar o nei supermercati, mi viene difficile pensare che l’azienda metta in commercio un prodotto così soft. Il mini-sito ufficiale appositamente creato per l’evento, dal colore rigorosamente rosa, dà ai consumatori la possibilità di dire la loro tramite dei post-it virtuali. Frasi sarcastiche che a volte rasentano l’offesa al genere femminile (target a cui è indirizzato lo pseudo prodotto), delusioni da parte di alcuni e offese abbastanza pesanti anche per l’azienda vengono poco filtrate dai moderatori. È anche visibile lo spot in anteprima fatto di ragazze, discoteche e sfocature. L’iniziativa sta facendo parlare molto il web, per cui la pubblicità è abbastanza riuscita, ma:
A: La ceres potrebbe inimicarsi qualche rappresentante femminista, perché molti messaggi incitano alla violenza sulle donne e alla discriminazione di genere.
B: La sorpresa è palesemente svelata già da subito se si nota il conto alla rovescia nel sito che finisce “just” l’1 aprile.
Premettendo ciò viene da chiedersi semplicemente: cosa succederà allo scadere del tempo?
Il sito esploderà e si rivestirà del suo colore caldo e alcolico o sotto sotto ci sarà una sorpresina?
Come diceva appunto nel “nastro rosa” il vecchio caro Battisti: “Lo scopriremo solo vivendo”…

 

maxresdefault

Annunci

One thought on “Ceres d’aprile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...