Un “Natale insieme” alla Fidapa al De Curtis

Sabato 14 Dicembre 2013 al Teatro De Curtis di Serradifalco c’è una serata di beneficienza organizzata dalla Fidapa della quale è presidente Carmela Ricotta. Vado con piacere già pensando al fatto che sia per una giusta causa.
L’evento inizia alle 19.00, io arrivo con circa un’ora di ritardo ma fortunatamente trovo giusto l’inizio. Il fatto di non riuscire a trovare un posto macchina preannuncia che il teatro è già pieno. All’ingresso ci sono in vendita angeli e libri in cartapesta costruiti da Rosaria Surrenti, una delle socie Fidapa molto attive. Ovviamente tutto il ricavato di questi oggetti andrà in beneficienza. Il teatro è stracolmo ed è difficile entrare. Presentano Annalisa Mulè e Giuseppe Minnella. L’ouverture è stata affidata a Gabriele Palmeri, oboista che già ha riscosso una serie di successi in ambito internazionale. A stento riesco ad entrare da una delle porte di ingresso mentre si esibiscono Leonardo Punturello e i ragazzi della sua palestra nell’arte del muay thai. Poi è la volta del corpo di ballo di Rita Conte e del Corale Mater Dei diretto dal maestro Pasquale Lalumia. Ma non finisce qui perché si continua con la palestra “Il Falco” di Michele Lattuca e gli S.D.F. South Powa che rappano molto bene sulla base musicale. Poi arriva il momento comico con un sottofondo di violino del Maestro Luigi Sferrazza e il monologo di Michele Cordaro che insieme invitano il pubblico ad  “essere più buoni per natale e quindi abbuonarsi” alla loro proposta di cartellone. Ci sono poi anche la scuola di ballo di Rosanna Di Giorgi, quella di Giulia Vancheri e i Ficudinia (per la felicità dei vecchi e nuovi fan), il tutto preceduto dalla chitarra di Silvio Petix.  Si continua con il canto: un brano inedito di Antonio Perfetto e un brano pop della talentuosa Giada Morreale, entrambi intervallati dal Fitness danzato di Scolastica Salvo. Infine i Nerea band. Tutto bellissimo e gradevolissimo per una serata in beneficienza che poteva anche essere dimezzata nelle comparse, ma in fin dei conti vedo concentrato il meglio che c’è nel nostro paese. Infatti la scaletta di cui sopra poi si ripete con qualche variazione, ma dentro il teatro fa caldo e faccio fatica a resistere per tutto il tempo. In conclusione: uno spettacolo gradevole e ben condotto nonostante la lunga durata.

CAM00004 CAM00007 CAM00012

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...