Oggi Sposi Sicilia. Sfilata all’Astoria

È il 17 novembre 2013. Mi trovo a Palermo perché ho ricevuto da un’amica l’invito per partecipare ad un evento che in genere si fruisce in due, ecco perché sono insieme alla mia ragazza.  Vi dico il nome della manifestazione per svelarvi tutto: Oggi Sposi Sicilia. Si svolge dal 14 al  17 novembre (non sono stato presente i primi tre giorni) all’Astoria Palace Hotel in via Monte Pellegrino. Ora posso continuare a narrare la storia al plurale, visto che sono in dolce compagnia e si sa, le ragazze in queste situazioni ne notano di cose. Decidiamo di alloggiare direttamente all’Astoria poiché la manifestazione si svolge al piano di sotto. Ci danno la camera 610.  Per salire ci sono ben tre ascensori, mentre l’ingresso nella stanza e l’accensione delle luci sono permesse non dalle vecchie chiavi ma da una moderna scheda magnetica. L’interno, arredato in stile anni ottanta (o almeno così mi pare) col pavimento in parquet e la radio nel letto (messa solo per motivi estetici), si presenta molto bene. Dopo averci dato una sciacquata decidiamo di affrontare il percorso fieristico. Nella hall ci accoglie una hostess che ci parla del concorso: la partecipazione gratuita è aperta alle coppie che intendono sposarsi entro il dicembre del 2015 e compilando la cartolina con i  propri dati parteciperanno ad una estrazione che si terrà il 23 febbraio nella medesima location. Non si può dire di no alla propria ragazza in una tale situazione, soprattutto se in palio ci sono 25.000 € in beni e servizi matrimoniali. Bene, affrontiamo l’ostacolo (se la sorte deciderà di far uscire la nostra cartolina sarò come minimo costretto a sposarmi entro la scadenza per non sprecare tutti quei soldi) e ci inoltriamo al piano di sotto dove troviamo di tutto: truccatori, estetisti, cantanti, musicisti, fotografi, acconciatori, agenzie viaggio e ancora stand dei biglietti, catering, abiti da sposa, arredamenti, bomboniere e confetti, decorazioni floreali, animazione per bambini, villette e locali, wedding planner, gioielli. Insomma c’è di tutto e questo tutto è pubblicizzato anche nel book che ci viene dato all’ingresso per cui devo dire che non hanno risparmiato nella stampa su carta spessa e di buona qualità.
Il giro doveva essere rapido perché prima di scendere al piano sotto e quello sotto ancora dove imbucare la busta dei sogni siamo stati fermati da tutti gli standisti, così il tour si è rivelato molto più lungo di come doveva essere. Nel mentre penso a tutte le telefonate per preventivi che riceverò, poiché la mia ragazza ha lasciato il mio numero a chiunque si sia proposto. Risaliamo rapidamente con le mani occupate da volantini, sacchettini e biglietti da visita schivando le occhiate di chi ci vuol fermare ed entriamo al ristorante. C’è un buffet misto, mi dicono sia gestito da Girasole Catering, del quale oltre a varie squisitezze apprezzo molto l’insalata russa con gamberetti. I primi e secondi piatti sono serviti al guéridon e infine una torta alla crema per la quale rimango senza parole.
Facciamo una passeggiata al porto e ci sediamo al bancone per un aperitivo, dopodiché riposino doccia e partenza per la sfilata.

La sfilata è prevista per le 21.30 ma già mezz’ora prima non ci sono più posti e la sala è strapiena. All’interno della struttura è tutto un viavai di modelle, coppiette in procinto del grande passo, truccatori, ballerini, quello vi garantisco che è il momento più eccitante e frenetico di un evento. Con un leggero ritardo inizia la manifestazione. I conduttori sono due tra cui Daniela Inzerillo che è anche l’organizzatrice dell’evento. Specifico che di moda e sfilate non ho grandissima esperienza; come stagista anni fa ho dato un piccolo contributo ad una edizione della Venere di Milo, mentre per quanto riguarda la moda non sono un grande esperto, quindi non aspettatevi grandi descrizioni tecniche. Posso solo dire che la prima a sfilare indossava benissimo l’abito (stupenda anche lei ma fuori concorso), mentre l’abito più figo per me è stato quello con pantaloni e cappello bianchi (anche la modella è proprio azzeccata). Una sposa vestita così casual sarebbe veramente spiazzante, è una questione di gusti ma sicuramente è uno spettacolo da vedere (ringrazio a proposito Daniele Chillè per le foto).
Le sfilate proseguono intervallate da musica, balli e poesia e anche da brevi sketch dei conduttori. Tecnicamente è stato realizzato un grande evento con dietro un gran bel lavoro che posso sicuramente immaginare. La scenografia prevede un palco con due americane laterali fisse che mostrano il titolo della serata, una lunga passerella con ai lati gli spettatori, in uno dei quali vi è la giuria che elegge le ragazze in concorso. Lo spettacolo mostra gli abiti per ogni stilista e prosegue in modo gradevole. Tutto è studiato nei dettagli, nulla viene lasciato al caso. Da notare l’idea di Arkitutto che fa sfilare tre ragazze in abiti di carta e infine una ragazza mostra, scoprendo la pancia, il messaggio: Arkitutto vs Femminicidio (sulle magliette nere delle altre ragazze: Sposata non ammazzata).
Il colpo di genio consiste nell’aver dato appuntamento al prossimo 23 febbraio per la finale del concorso e per le quindici ragazze che sono state elette dalla giuria, ma soprattutto perché da quella serata si deciderà la fine di qualche coppia… o dovrei dire l’inizio?

Loredana Evola Stefania Marfia Loredana Evola Stefania MarfiaLoredana Evola Stefania Marfia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...