Vasco Redivivo allo speciale TG1

E già, sembrava la fine del mondo ma è ancora qua! Il 23 giugno notte a Rai uno è andato in onda lo speciale su Vasco Rossi. Si racconta, parla della politica, della malattia che avrebbe potuto stroncarlo e del suo ritorno sul palco. Mi ha fatto tanta tenerezza e nonostante non approvo molte sue scelte musicali o nelle interviste rilasciate, quando vedo Vasco in Tv non cambio mai canale, soprattutto perché sono stato un suo fan sfegatato fino a pochi album fa. Da come gesticola e dal modo di parlare sembra un po’ fiacco ma salito sul palco cerca comunque di dare prova della sua esperienza e rilanciare l’emozione che gli viene data dal pubblico. È un grande comunicatore, inserisce nuove parole nei brani vecchi e mi fa impazzire quando spiega una canzone perché la sente e si vede che butta fuori le interiora quando scrive. La sua musica si è commercializzata sempre di più col passare del tempo ma fa sempre centro e scala le classifiche grazie ai Musicisti, e dico Musicisti con la emme maiuscola, che creano dei riff e un tappeto di suoni sempre piacevole da seguire dal vivo. Maurizio Solieri e Stef Burns ormai fanno parte della “band più grande del mondo” come ama chiamarla Vasco, insieme a Clara Moroni, Claudio Golinelli, Andrea Innesto, Alberto Rocchetti e Frank Nemola.
Vasco è sempre Vasco ed è ormai un marchio grazie alle migliaia di fan e alla grande azienda che lavora per lui. Avrebbe potuto fermarsi a “Nessun pericolo per te” a mio giudizio uno dei migliori album di musica rock italiana di tutti i tempi, accompagnato anche dalle chitarre di Andrea Braido e Mike Landau. Non è necessario elencare e commentare le tracce una ad una, basta ascoltarlo chiudendo gli occhi. Senti la rabbia, il sudore, le delusioni della vita, l’ironia, il sarcasmo, vengono le lacrime e la pelle d’oca ascoltando quel disco. Parole semplici, dure ed efficaci, il termine esatto: comunicative. Si sente che in quel momento l’artista sta vivendo un periodo particolare della sua vita, una transizione, una maturazione e una grande riflessione. Inoltre la voce in quel momento è al massimo della bellezza del suo timbro.

Ormai sono tempi passati, mentre il tour continua e Vasco fa sognare i suoi fan anche se con dei brani non molto all’altezza dei precedenti io metto su il disco e continuo a sognare a modo mio.

Vasco-Rossi vasco-rossi_620x410 vasco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...